plastics
Con il nuovo standard GME 30.37, SACMI sposta in avanti la frontiera del packaging sostenibile

Con il nuovo standard GME 30.37, SACMI sposta in avanti la frontiera del packaging sostenibile

Ulteriore riduzione dei pesi, una capsula dedicata con l’opzione del taglio tethered che anticipa la normativa europea in vigore dal 2024

Un passo ulteriore sul light weight e, al tempo stesso, la capacità di anticipare con una soluzione completa e performante le nuove norme europee, in vigore dal 2024. È questo il duplice risultato che SACMI propone al mercato per il nuovo standard di collo GME 30.37.
Sviluppato per collo da 26 mm (in sostituzione del precedente standard 1881 il cui diametro di riferimento era di 28 mm) la proposta SACMI per il nuovo standard consente una riduzione dei pesi quantificabile, nell’accoppiamento collo-tappo, nell’ordine di 1,8 grammi.
Risparmiare peso e quindi materia prima, energia, emissioni, è il primo vantaggio della soluzione, che si connota però per la possibilità di utilizzare una configurazione di taglio per applicazioni tethered che anticipano la normativa europea.
Utilizzabile sia per applicazioni CSD che bevande piatte, la nuova soluzione SACMI porta con sé tutti i vantaggi intrinseci della tecnologia della compressione , tra cui la possibilità di variare il peso della capsula (nello spessore del fondello) semplicemente attraverso la gestione di alcuni parametri di processo, garantendo massima versatilità.
Proporre il miglior stato dell’arte della tecnologia capace di anticipare le evoluzioni della normativa e del mercato è la volontà di SACMI, che offre ai produttori la possibilità di realizzare investimenti e upgrade personalizzati delle linee produttive.

Ruota il tuo device.